Sezioni

Liste di attesa

Per il monitoraggio dei tempi di attesa delle visite e degli esami, la Regione Emilia-Romagna ha predisposto un sistema di rilevazione, secondo criteri di formazione individuati nelle Delibere di Giunta Regionale N. 748/2011 ad oggetto "SISTEMA CUP - LINEE GUIDA REGIONALI" e N.  925/2011 ad oggetto "PIANO REGIONALE DI GOVERNO DELLE LISTE DI ATTESA PER IL TRIENNIO 2010-2012", che coinvolge le Aziende sanitarie e di recente ribaditi e aggiornati con le delibere N.1056 del 2015  ad oggetto "RIDUZIONE DELLE LISTE DI ATTESA PER L'ACCESSO ALLE PRESTAZIONI SANITARIE", N. 272 del 2017 ad oggetto "RIDUZIONE DELLE LISTE DI ATTESA PER I RICOVERI CHIRURGICI" e da ultimo con la DGR N. 603 del 15/04/2019 con la quale è stato adottato il “Piano Regionale di governo delle liste di attesa (PRGLA) per il triennio 2019-2021".

Tale sistema consente di registrare tutti gli appuntamenti forniti ai pazienti al momento della prenotazione e i tempi effettivi: dall’elaborazione di questi dati la Regione costruisce report periodici sulla base dei quali le Aziende sanitarie programmano interventi di pianificazione e controllo.

Questo sito nasce dall’esigenza di comunicare in modo diretto e trasparente verso i cittadini l’andamento dei tempi di attesa nelle strutture sanitarie pubbliche e private accreditate dell’Emilia Romagna. Tempi medi di attesa, percentuali di pazienti per classi di attesa e altri indicatori di sintesi sono illustrati nella sezione ‘Dati’

Collegati al sito della Regione Emilia Romagna: 

LogoTdaER.jpg

Il sistema di rilevazione, che coinvolge le Aziende sanitarie, monitora settimanalmente 40 visite ed esami diagnostici con priorità di accesso “B”, “D” e "P" (*) che devono essere garantite entro il tempo massimo di attesa (TMA) stabilito dalla normativa nazionale:

(*)
“B” (Urgente Differibile): entro 7 giorni, prestazioni la cui effettuazione può essere differibile di qualche giorno, ma che necessitano comunque di una effettuazione in tempi brevi.
“D” (Programmabili o di primo accesso): prestazioni che non rivestono carattere d’urgenza per le quali l'effettuazione tempestiva è requisito importante per assicurare la qualità e l'efficacia del processo assistenziale in atto. Sono le prestazioni per le quali è stato fissato il tempo massimo di attesa in 30 giorni per le visite e in 60 giorni per le prestazioni diagnostiche.

"P" (Programmata): da eseguire entro 120 giorni per le Prestazioni che possono essere programmate in un maggiore arco di tempo in quanto non influenzano la prognosi, il dolore, la disfunzione, la disabilità.

In particolare i dati riportati si riferiscono alle prime visite e agli esami strumentali offerti agli utenti che accettano “il primo posto disponibile” offerto dall’azienda all’interno delle proprie strutture eroganti. Sono esclusi dal monitoraggio tutti coloro che rifiutano “il primo posto disponibile” offerto dall’azienda in quanto scelgono di eseguire la prestazione presso un'altra struttura anche oltre il TMA.


Per ciascuna prestazione monitorata viene indicata la percentuale di prenotazioni effettuate con tempo attesa inferiore o uguale agli standard regionali - 30 gg. per le visite e 60gg. per la diagnostica.
• Il colore verde.png (verde) indica che le prenotazioni entro lo standard sono uguali o maggiori al 90% del totale delle prenotazioni;
• il colore giallo.png (giallo) indica che le prenotazioni entro lo standard sono comprese tra 60-89%;
• il colore rosso.png (rosso) indica che le prenotazioni entro lo standard sono minori del 60% sul totale delle prenotazioni della settimana monitorata.

In ottemperanza ai provvedimenti regionali sopracitati l'Azienda USL di Ferrara in collaborazione con la locale Azienda Ospedaliero-Universitaria hanno realizzato il Programma Attuativo Aziendale per il Governo delle Liste di attesa (PAGLA) adottato con deliberazione n. 95 del 1/10/2019.

Per la gestione delle liste di attesa l'azienda USL di Ferrara in collaborazione con la locale Azienda Ospedaliero Universitaria S.Anna hanno voluto comunque dotarsi, in ottemperanza alle regole nazionali e regionali,  di comuni e proprie Linee Guida per la costruzione delle agende a CUP, al fine di garantire la maggiore equità possibile ed efficienza nell'accesso alle prestazioni ambulatoriali specialistiche di entrambe le aziende.

Per accedere ai report clicca qui sotto:

 

Tempi di attesa per prestazioni ospedaliere

Per il monitoraggio dei tempi di attesa dei ricoveri ospedalieri, la Regione Emilia-Romagna ha predisposto un sistema di rilevazione che coinvolge tutti i territori delle Aziende sanitarie.
Per quanto concerne le prestazioni di ricovero, i tempi medi di attesa aziendali e gli indicatori, riferiti all'Azienda Usl di Ferrara, sono pubblicati, unitamente alle altre Aziende ed Enti del SSR, sul sito della Regione Emilia-Romagna.

 
 

Criteri di formazione liste di attesa

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/22 14:58:00 GMT+2 ultima modifica 2020-03-20T15:28:51+02:00